HOME CHI SIAMO GLI ATTORI PRODUZIONI LETTURE LABORATORI  E CORSI RASSEGNA STAMPA

     Laboratorio teatrale LE TRACCE  

 

presenta

 

Copenhagen

              di Michael Frayn

Regia di Alberto e Gianni Buscaglia

 

Personaggi e interpreti
Niels Bohr Alberto Calvi
Werner Heisenberg Walter Mandelli
Margrethe Bohr   Giuliana Zibetti

 

Copenhagen, autunno 1941, mentre la Danimarca è occupata dall’esercito nazista, Hitler è alla ricerca dell’arma definitiva. Il fisico Werner Heisenberg, a capo del progetto nucleare tedesco, fa visita al suo antico maestro, il danese Niels Bohr.

I due primi Nobel, un tempo amici, sono ora divisi dalla guerra.

Il contenuto della loro discussione, che molti ritengono incentrata sulla possibilità di costruire un’arma nucleare, resta un mistero tuttora oggetto di dibattito: Heisenberg vuole coinvolgere Bohr nelle ricerche sulla costruzione della bomba atomica in Germania?

Oppure cerca consigli su come sottrarsi a un compito tanto drammatico?

O ancora, mira a raccogliere informazioni sullo stato di un eventuale progetto alleato? Unica testimone del colloquio, la moglie di Bohr, Margrethe.

Mescolando sapientemente gli ingredienti della drammaturgia alla storia della fisica, Michael Frayn costruisce un’avvincente pièce teatrale intorno a un episodio storico decisivo per il corso della Seconda Guerra Mondiale.

Proprio dalla indeterminazione della storia Frayn parte per spingersi fino a indagare, attraverso il confronto appassionato tra i personaggi, i temi dell’etica scientifica e del rapporto tra scienza e potere.  

 

 
 

Per informazioni:

info@letracceteatro.it

 

tel. 349/2990384

Alcune foto dello spettacolo